Note - La Guerra all'orizzonte

QUINTO DI TREVISO  - 1915 / 1918
Vai ai contenuti
NOTE  CONCLUSIVE


Il lavoro "LA GUERRA ALL'ORIZZONTE" è nato nel 2005 come progetto di ricerca sui soldati del nostro comune caduti durante la Prima Guerra Mondiale.
Siamo partiti dai nominativi elencati sul monumento ai caduti di Quinto e con questa lista, come passaggio successivo, abbiamo consultato l' ALBO D'ORO DEI MILITARI CADUTI NELLA GUERRA NAZIONALE 1915 - 1918 volume XXVI "Veneto I. Questa consultazione ci ha fatto ritrovare altri nomi di caduti del nostro comune non citati sul monumento. Per tutti abbiamo redatto una scheda che, in estrema sintesi, ne riepiloga i dati principali.
Abbiamo, quindi, dato corpo al lavoro di ricerca vero e proprio che mirava a collocare ognuno dei nostri caduti nello scenario del conflitto. Durante questa fase, a chiarire le inevitabili incongruenze riscontrate analizzando dati di quasi un secolo prima e non certamente archiviati con le attuali tecnologie, ci è venuto in soccorso l'archivio generale delle forze armate (Ministero della guerra, Stato maggiore centrale, Ufficio storico), grazie alla registrazione degli spostamenti e della collocazione di ogni singolo reparto durante la Grande Guerra. Pur possedendo i dati reggimentali molte volte l'errata trascrizione o distinzione tra Reggimento, Battaglione o Compagnia ci ha portato a dei vicoli ciechi e costretto a ripercorrere più e più volte la storia. Fortunatamente, negli ultimi anni, la disponibilità on line di archivi storici ha dato alla ricerca una notevole accelerazione e, indubbiamente, una maggior sicurezza della congruenza dei dati raccolti anche per la possibilità di consultare simultaneamente più archivi. Non possiamo non ricordare i momenti di vera emozione quando la storia di un nostro soldato si incastrava, con precisione di date e luoghi, con quanto trovato negli archivi della Grande Storia. Inevitabilmente, parlando di Caduti, è sorto in noi il desiderio di conoscere anche il luogo della loro sepoltura. Questa parte è stata la più difficile e non per tutti siamo riusciti a trovare sicura informazione. Ogni volta che, pur con tenaci e ripetute ricerche, non abbiamo avuto modo di avere tutti i dati del singolo soldato siamo stati pervasi da grande tristezza. La ricerca, a quel punto, si era trasformata in un atto d'amore nei confronti di tutti quei ragazzi che ormai chiamavamo per nome. Antonio, Carlo, Mosè, Fioravante e tutti gli altri sono diventati parte delle nostre giornate in tutti questi anni di lavoro. A sottolineare il nostro stato d'animo, soprattutto per i dispersi senza un luogo di sepoltura, ci ha aiutato l'epigrafe dedicata ai sodati ignoti letta nel Tempio Sacrario di San Nicolò a Udine che recita: "ET NOMEN UNA CUM SANGUINE PRO PATRIA DEDIMUS" ("E con il Sangue anche il Nome donammo alla Patria"). Per i nostri soldati senza sepoltura abbiamo riportato l'epigrafe sulla loro scheda perché non ci sono soldati ignoti ma solo soldati dispersi.
Quasi alla fine del nostro lavoro ci siamo trovati a riflettere sul titolo da dare alla nostra ricerca. La sagoma del Montello e del Grappa e tutta la linea dei monti visibile all'orizzonte ci ha dato la risposta. Su quella linea di monti, e poi giù fino al mare, giunse la guerra. Giunse all'orizzonte. Per quei ragazzi nati a Quinto, cresciuti tra le rive del Sile dove sicuramente giocarono e nuotarono, un quadro di Beppe Ciardi ci è sembrato emblematico. Dipinto proprio a cavallo dei due secoli ritrae bambini di Quinto che giocano allegri tra le limpide acque. Momenti di spensieratezza prima che la guerra giungesse all'orizzonte.



         


Ad un libro on-line non si addice la parola "FINE". Ci piace pensare che il nostro lavoro possa accendere l'interesse per la materia trattata e ci possano giungere suggerimenti e consigli per migliorare e aggiungere nuove pagine o approfondimenti.
Per questo eventuale nuovo percorso saremo oltremodo grati a quanti, ritrovando vecchi ricordi fotografici o altro materiale, volessero darci la possibilità di condividerli con noi e con quanti avremo il piacere di ospitare in questo sito.
Intanto, a tutti i lettori giunga il nostro ringraziamento per aver voluto dedicare un po' del loro tempo alla lettura di queste nostre pagine.

Paola e Silvano
Potete scriverci a:  redazione@guerra-allorizzonte.it

Nell'intento di facilitare la lettura e il raggiungimento di ogni capitolo, abbiamo approntato una mappa riepilogativa che permetterà la visione d'insieme con i relativi collegamenti a tutte le pagine del sito.



Presidenza del Consiglio dei Ministri
Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale
Autorizzazione del 29 settembre 2018


Il risultato di questa ricerca è stato reso possibile anche grazie alla consultazione di numerosi testi, tra questi ci piace segnalare:


Carlo Meregalli - Grande Guerra sul Montello - Tassotti Editore;
Adriano Gransinigh - Guerra sulle Alpi Carniche e Giulie - Edizioni Andrea Moro;
Ministero della Guerra - L'esercito Italiano nella Grande Guerra;
Lukas H. - Der Krig an Karntens Grenze 1915/17 - Graz 1938;
Guido Poggi - Un anno di guerra a Pal Piccolo - Ed. Aquileia, Tolmezzo 1928;
Vittorio Prunas Tola - Le Divisioni della Carnia di fronte all'invasore - Studio Editoriale - Milano 1928;
Ingomar Pust - 1915 1918. Il Fronte di pietra - Arcana Ed. 1985;
Schaumann W. e Ebyl E. - Passo di Monte Croce Carnico - Ghedina e Tassotti Editori 1984;
Fabrizio Bicchielli - Prigionieri italiani sepolti nei Cimiteri Militari all'estero - Gualdo Grande Guerra;
Prof. Fabio Cotifava Fronte Macedone 1916-18;
Paul von Hindemburg - Dalla mia vita - Trd. Roma 1928;
K. Csonkaréti - Marynarka wojenna Austro-Wegier w pierwszej wojnie swiatowej, 1914- 1918 - Wydawnictwo Arkadiusz Wingert,  Kraków 2004;
P. G. Halpern -The Battle of the Otranto Straits - Indiana University Press, Bloomington, 2004;
P. G. Halpern - A Naval History of  World War I - Routledge, Oxon, 2005;
B. Nowotny - Wspomnienia, Finna - Gdansk 2006;
Hans Sokol - La guerra marittima dell'Austria-Ungheria 1914-1918 - Volume Terzo, Istituto Poligrafico dello Stato, Roma, 1932;
Alessandro Turrini - Gli squali dell'Adriatico - Ed. Vittorelli 1999;
Davis L. Williams - In Titanic's Shadow - Waterstones 2012;
Ufficio Storico Aeronautica Militare -I reparti dell'Aviazione italiana nella Grande Guerra (Archivi) di:
Paolo Varriale - Opere varie;
Roberto Gentilli - Opere varie;
Gregory Alegi - Opere varie
Mario Fucini - Voli sul nemico - Ed. Bemporad 1933;
Armando Armani: Ex alto ad signum. Aneddoti ed episodi di bombardamenti aerei 1915-1918 - Tipografia del Senato; dott. G. Bardi 1926;
Luigino Caliaro - Ali dall'Adige al Brenta - Aviani & Aviani Editori, 2014
Jack B. Hilliard: Capronis Farmans and Sias. U.S. Army Aviation training and combat in Italy with Fiorello La Guardia - Museo G. Caproni & editrice LoGisma;
Alessandro Tandura: Tre mesi di spionaggio oltre il Piave. Agosto - Ottobre 1918. Editrice Longo e Zoppelli 1934;
Isidoro Tomasin: L'anno di Vittorio Veneto, 1917-1918 - Ed. De Bastiani 2011;
Mario Marangon - Da ieri sera tuona terribilmente il cannone - 2008;
Ettore Biral - Quinto di Treviso un secolo di vita comunale - Ed. Turismo Veneto 1994;
Antonella Venturin - Il monumento ai Caduti di Quinto di Treviso.

Inoltre vogliamo ringraziare i seguenti enti, siti e archivi fisici e on-line:

Ministero della Guerra: ALBO D'ORO dei Militari Caduti nella Guerra Nazionale 1915 - 1918 (Ed. 1964) Volume Ventiseiesimo - Provincie di Treviso, Venezia, Vicenza e Irredenti.
Ministero per i Beni le Attività Culturali.
C.G.O.C.G. - Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra.
Istoreco - Istituto per la Storia della Resistenza e della Società Contemporanea - Reggio Emilia (La fotografia del "Principe Umberto" è tratta dal sito www.istoreco.re.it).
AVIA - Associazione di Volontariato in Italia per l'Aviazione.
Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane - 14-18 - Documenti e immagini della grande guerra.
Provincia di Gorizia.
Direzione del Sacrario Militare di Redipuglia.
Il Fronte del Cielo e bibliografie collegate  (www.ilfrontedelcielo.it).
Archivio Ballista.
ISIG (Istituto di Sociologia Internazionale di Gorizia).
Pietri Grande Guerra (www.pietrigrandeguerra.it).
Associazione Storica Cimeetrincee (www.cimeetrincee.it).
Storia e memoria Bassa Romagna.
Federazione fra le Società Filateliche Italiane (http://expo.fsfi.it).
A.L.S.P. (Archivio Ligure della Scrittura Popolare) - Fondo Grande Guerra.
Comune di Bologna -  Istituzione Bologna Musei - Area Storia e Memoria.
Aviazione Italiana - (www.aviazione-italiana.net).
The Aerodrome (www.theaerodrome.com).
Le operazioni della Brigata di Marina per la difesa di Venezia (www.storiavicentina.it).
Wikipedia - Organizzazione del Regio Esercito durante la Prima Guerra Mondiale.
CISRSM Centro Interuniversitario di studi e ricerche storico militari - Memorie di Guerra, Bollettini Ufficiali.
Archivio di Stato di Treviso.
Alessio Meuti - Il Fronte del Cielo - www.ilfrontedelcielo.it  e siti collegati.
Museo Francesco Baracca - Lugo di Romagna.
Commissione Americana per il centenario della Prima Guerra Mondiale per le informazioni e le immagini dell' American Expeditionary Force.
New York Times - Luglio 1921.
Archivio della famiglia Coleman.
Archivio di James Laverne Bahl Sr. (1864-1951).
Archivio di Stato di Vienna.
Il "Piccolo Museo di Noè"
Il supporto fotografico proviene dai citati archivi oltre che da altre fonti citate direttamente e, naturalmente, dal nostro archivio fotografico e iconografico.



Nonostante l'attenzione posta per le citazioni dei titolari di copyright
non possiamo escludere di aver omesso persone o archivi.
e, di questo, ce ne scusiamo in anticipo
e siamo, ovviamente, a disposizione
per aggiunte o rettifiche.

QUESTO SITO NON HA E NON SI PREFIGGE SCOPO DI LUCRO
www.guerra-allorizzonte.it è un sito cookie-free  (according to cookie law - 2015) - Testato 21 settembre 2018 by Nibirumail
e-mail redazione@guerra-allorizzonte.it
Torna ai contenuti