Fedalto Vincenzo - La Guerra all'orizzonte

Vai ai contenuti
 

Soldato   Fedalto Vincenzo
19 anni.
Nato a Quinto di Treviso il 13 maggio 1900
Figlio di Angelo e Favarato Elena

Contadino

Arruolato nel 1° Reggimento granatieri.
Morto a Quinto di Treviso il 14 luglio 1920 per malattia.


NOTE: Il 1° Reggimento Granatieri, dopo le numerose battaglie affrontate con eroismo e abnegazione (*), era stato schierato sulla zona del basso Piave tra Capo Sile e Cavazuccherina (oggi Jesolo) quale riserva del XXVI Corpo d'Armata. Durante questo periodo di relativa calma (la Brigata perse comunque più di 700 uomini in quel settore durante i combattimenti dal 2 al 6 luglio) giunse al reparto il nostro giovanissimo Vincenzo Fedalto. Non abbiamo informazioni certe circa la sua diretta partecipazione alle operazioni belliche di luglio e di quelle, successive, della Battaglia di Vittorio Veneto. Probabilmente contrasse la malattia che lo portò alla morte appena ventenne, durante la permanenza nelle trincee a ridosso delle paludi e nei terreni allagati per scopi bellici.
(*) Durante il conflitto la Brigata fu presente al fronte per 20 mesi e dodici giorni durante i quali subì la perdita di quasi 26.000 uomini tra caduti (12.000) e dispersi (14.000) oltre a 9.000 feriti. Per il loro valore il 1° e il 2° Reggimento Granatieri furono insegniti di Medaglia d'Oro al Valor Militare.
_______________________
Abbiamo inserito Fedalto Vincenzo, non registrato nell'Albo d'Oro, in quanto presente nel monumento ai caduti di Quinto di Treviso.
In realtà egli, dopo la guerra, fece ritorno a casa e morì, per cause legate al conflitto, il 14 luglio 1920.

PRESENTE NEL MONUMENTO AI CADUTI

Torna ai contenuti