Ricci Carlo - La Guerra all'orizzonte

Vai ai contenuti
 


Capitano in servizio attivo Ricci Carlo
25 anni.
Nato a Venezia il 6 novembre 1893 residente a Quinto di Treviso

Figlio di Gaetano e Buzzolla Ada Vittoria

Diplomato

Arruolato il 12 maggio 1915 nell'8° Reggimento alpini, Battaglione Gemona, 97a Compagnia.
Ai primi di aprile del 1916, gli fu assegnato il comando della 97a Compagnia che passò al Battaglione Monte Canin sempre nell'8° Reggimento

Ferito e prigioniero il 5 novembre 1917 nel combattimento a Pielungo di Udine (oggi provincia di Pordenone) durante il ripiegamento sul Piave dopo gli eventi di Caporetto.
Morto per malattia l' 8 novembre 1918 nel campo di prigionia di Theresienstadt (Repubblica Ceca).


CARLO RICCI SULLA CARTA DEL CONFLITTO
IL CAPITANO CARLO RICCI
PRIGIONIERI DI GUERRA

Decorato con Medaglia d'Argento al Valor Militare
Decorato con Medaglia di Bronzo al Valor Militare
NOTE: Secondo il Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra (PRATICA N° 127971 DEL MINISTERO DELLA DIFESA), il Capitano Carlo Ricci risulta essere sepolto nel Cimitero Militare di Marchtrenk (Austria).
Tuttavia, venuti in possesso dell'elenco generale dei Caduti Italiani ivi tumulati, non abbiamo riscontrato il suo nominativo. Rimane, inoltre, la perplessità circa il trasferimento della salma dal campo di prigionia di Theresienstadt, in Repubblica Ceca, al cimitero Militare Internazionale di Marchtrenk in Austria, posto a oltre 250 km a sud.

« ET NOMEN VNA CVM SANGVINE PRO PATRIA DEDIMVS »  
( e con il sangue anche il nome dedicammo alla Patria )
PRESENTE NEL MONUMENTO AI CADUTI
E A PAGINA 623 DELL'ALBO D'ORO DEI CADUTI DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE - VOLUME XXVI - VENETO

Torna ai contenuti